Ristorante Claudio Bergeggi

Ristorante Claudio a Bergeggi. Una cena a base di emozioni.

Siamo in Liguria, nella mia Liguria. In un angolo di verde che sovrasta l’Isola di Bergeggi e un mare mozzafiato. La vista da quassù è impagabile. Solo quella meriterebbe la prenotazione!

Il Ristorante Claudio di Bergeggi, con una bella stella Michelin, è un’istituzione nella Riviera di Ponente. E’ un luogo magico, è il sogno che Claudio ha realizzato nel 1982 e che ora porta avanti con Lara e Christian, i suoi figli.

Da Claudio i giovedì d’estate diventato serate a tema, le Serate Champagne: ogni giovedì, infatti, uno champagne diverso con cui pasteggiare dall’inizio alla fine accompagna i fiori all’occhiello degli chef, Claudio e Lara, non prima però di essere passati da un buffet pazzesco!

Il “nostro” giovedì, a base di Vieille France Brut, è stato un susseguirsi di emozioni. Forse perchè non sono abituata a questo tipo di serate, o forse no. Penso che anche se cenassi qui tutte le settimane ogni volta rimarrei stupita. Dalla vista, dal mare, dal cielo, dai sapori… Si, penso che non ci si possa mai abituare totalmente a tanta bellezza…

Cosa abbiamo mangiato da Claudio

Come vi ho detto poco fa il buffet è stato davvero pazzesco! Mi sono dovuta trattenere altrimenti avrei rischiato di avanzare la cena (no, non è vero; diciamo che abbuffarsi non sarebbe stato molto elegante)!

Ristorante Claudio Bergeggi
Il menu della nostra serata

La cosa che più mi ha colpita, una delle cose più buone che abbia mai mangiato, è stato il trancio di tonno appena scottato con il bordo ricoperto da semi di papavero. Solo a scriverlo ho l’acquolina in bocca! Ma c’erano un sacco di altre prelibatezze, come i crostini con il salmone sfilettato al momento e l’hamburger di tonno e ricciola

Dopo un’oretta trascorsa a passeggiare nella splendida terrazza con svariati piattini e svariati bicchieri in mano è arrivato il momento di predendere posto al nostro tavolo, il più bello di tutti (quello della foto in copertina).

E inizia la goduria.

Il bicchiere non è mai vuoto. I ragazzi sono sempre pronti a riempirtelo, come avessero il terrore che tu possa morire disidratato da un momento all’altro (grazie ragazzi!).

L’antipasto: Tartarre di Tonno, salsa ai Limoni Biologici di Bergeggi, Plancton e Alghe marine

Ristorante Claudio Bergeggi

Il primo: Fregola Sarda con Crostacei e Cuori Eduli (molluschi lamellibranchi appartenenti alla famiglia dei Cardidi. È la forma della conchiglia, somigliante a un cuore, che dà il nome a questi molluschi)

Vi dico la verità. Tutti ci aspettavamo il classico risotto di Claudio e quando nel menu abbiamo letto “fregola” siamo rimasti un po’ spiazzati.
Risultato: io ho fatto il bis.

Il secondo: Bouquet di Crostacei agli Agrumi. La scelta era tra tre piatti: il Bouquet, l’Insalatina Croccante di Astice Blu, la Zuppa di Pesce sfliettata o lo Zuccotto di Sogliola ripieno con Gambero di Mazara del Vallo.
Ma Bouquet tutta la vita!!
Potrei mangiarne davvero fino a stare male!

Il dolce: la Pesca. No, non sono riuscita a fotografarla. Prendere il telefono e fare una foto era il mio ultimo pensiero quando ho visto questo capolavoro! Sembrava una pesca vera ma, in realtà, la buccia era di finissimo cioccolato e dentro… non ho ancora capito cosa ci fosse. Ma era di una bontà e di una delicatezza indescrivibile!


Claudio, non solo ristorante

Che dire, ogni tanto queste serate ci stanno alla grande! E poi, io, ho avuto la conferma di essere molto adattabile, nel senso che sono a mio agio qui come alla Sagra della Melanzana Ripiena! Che classe…

Ma il Ristorante Claudio non è solo ristorante… è anche Hotel e Residence con spiaggia privata.
Camere e Suites finemente arredate renderanno il vostro soggiorno perfetto, sotto tutti i punti di vista!

Quindi, se pensate ad una mini vacanza dalle mie parti, ad un weekend per scappare dalla città, se avete bisogno di ricaricare le pile… la tappa qui è obbligatoria!

Ristorante Claudio Bergeggi

Non potrete fare altro che perdervi ed innamorarvi di questo luogo magico incastonato nella roccia!

Non vi ho detto una cosa molto importante, ma probabilmente l’avrete capita da soli: non è super abbordabile. Però, vi giuro, ne vale la pena!

Il prossimo passo che mi piacerebbe percorrere è intervistare Lara, la chef giramondo che ama sperimentare piatti giovani e cosmopoliti… Quindi, stay tuned perchè non finisce qui!

Un abbraccio, Ci 😘
PS: grazie ancora Fra!


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.