Viaggiare organizzati: consigli pratici per chi viaggia spesso

Sono appena tornata dal mio weekend sul Lago di Garda e mi sto già preparando ad un viaggio un tantino più… impegnativo! Proprio per questo, durante il viaggio di ritorno, ho riflettuto su alcuni aspetti logistico-organizzativi che saranno molto utili a tutti!

Perchè oggi abbiamo molte più possibilità di scoprire nuovi luoghi rispetto al passato: basta un clic per prenotare un viaggio anche all’ultimo minuto e per ritrovarsi, dopo qualche giorno, dall’altra parte del mondo!
Che sia per svago o per lavoro, però, chi viaggia molto dovrebbe pensare ad alcune cose per affrontare tutto senza problemi e non correre rischi quando si trova oltreconfine.

Ecco quindi alcuni consigli pratici che possono rivelarsi utili per chi viaggia spesso.

viaggiare organizzati

Sii pronto per ogni emergenza

Un buon viaggiatore è una persona prudente, che riesce ad affrontare tutte quelle problematiche che si presentano quando si è lontani da casa.
Prima cosa: non dimenticare mai un mini kit di medicine: questo ovviamente non dovrà occupare troppo spazio, ma dovrà contenere lo stretto necessario per i classici problemi che si verificano in viaggio (come mal d’auto, mal di mare, disturbi intestinali, attacchi di panico, etc.).

Vorrei farvi vedere il mio farma-beauty 🤦‍♀️ ma evito.

Se fai uso di medicine specifiche, informati sui farmaci equivalenti nel paese di destinazione, in modo da avere tutto l’indispensabile anche quando ti trovi lontano da casa.

Non è il mio caso, perchè dormirei anche sul marciapiede di Times Square ma, se sei sensibile al rumore, ricorda di portare con te anche un paio di tappi per le orecchie, per assicurarti un riposo rigenerante anche nell’albergo più caotico della tua città di destinazione!

Cosa moooolto importante, che io mi dimentico quasi sempre: portati dietro una copia dei tuoi documenti, nel caso in cui dovessi perderli!
Senza passaporto, soprattutto in alcune zone, potresti trovarti in situazioni davvero spiacevoli!

Impara alcune frasi nella lingua locale

La prudenza non è mai troppa e se è vero che con l’inglese potrai cavartela praticamente ovunque, è anche vero che imparare alcune parole e frasi nella lingua locale potrebbe essere molto utile, soprattutto in caso di emergenza.

viaggiare organizzati

Ad esempio: mi chiama un taxi, perfavore? è semplice perchè in qualsiasi angolo di mondo con un semplice taxi please ci capiscono…

Ma se, tipo, viaggiate con un bambino e avete finito la scorta di pannolini?!

  • In America: Where can I buy baby diapers?
  • In Francia: Où puis-je acheter des couches pour bébé?
  • In Spagna: ¿Dónde puedo comprar pañales para bebés?
  • In Brasile: Onde posso comprar fraldas para bebês?
  • In Thailandia: ฉันจะซื้อผ้าอ้อมเด็กได้ที่ไหน
  • In Cina: 在哪里可以买婴儿纸尿裤?
  • In Giappone: 赤ちゃんのおむつはどこで買えますか?
  • In Birmania:ငါသည်သင်တို့၏ရင်သွေးများအတွက်အနှီးမဝယ်နိုင်ဘယ်မှာ?

Ok, portatevi dietro una super scorta di pannolini e non avrete problemi!

Porta pochi contanti

In questo campo sono davvero l’ultima persona che può darvi consigli, ma me ne frego e ve li do lo stesso: pochi contanti, please!
In viaggio, infatti, è sempre meglio portare con sé pochi contanti, per non rischiare di restare “a secco” in caso di furti e di dipendere continuamente dalla posizione degli ATM.
Una carta di credito risulta molto più comoda per non avere mai problemi di liquidità e, a questo proposito, è meglio attivarsi per tempo per trovare il conto corrente più vantaggioso confrontando le offerte su Facile.it, ad esempio.

Un altro suggerimento utile: associa il conto ad una carta prepagata e usa quest’ultima soprattutto per fare acquisti e prenotazioni online, così sei sicuro di non correre rischi in caso di truffe (che, purtroppo, sono sempre più diffuse).

Inoltre, cerca di avere sempre da parte una somma di denaro da usare in caso di cancellazione o ritardo del volo.

Non dimenticare il power bank

Oltre ai vari caricabatterie, porta sempre con te anche un power bank soprattutto se prevedi di utilizzare molto le mappe durante il viaggio.

Un’altra soluzione utile può essere quella di scaricare prima le mappe e utilizzarle off-line, per non sprecare troppi dati con la connessione mobile.

mappe offline

A proposito di cellulare, poi, informati con largo anticipo sulle tariffe per l’estero proposte dal tuo operatore, per non avere problemi di giga e brutte sorprese sulla prossima bolletta!!


Ok, io un po’ di consigli ve li ho dati! Ora mi metterò lì ad organizzare il mio viaggione invernale sperando di non dimenticare nulla di quello che ho predicato oggi!

A presto,
Cinzia 😎


Booking.com

2 pensieri riguardo “Viaggiare organizzati: consigli pratici per chi viaggia spesso

  1. Io ormai senza power bank non esco più nemmeno al mattino per andare a lavorare, i telefoni di oggi non tengono veramente più niente in batteria, e la cosa mi fa arrabbiare! Quindi sì, una soluzione ottima è davvero scaricare preventivamente le mappe!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.